<-- Digit@l Society -->

CyberEstremismo & Hacking

I Commenti:




I Casi:


Internet: Anarchia o Democrazia?

Il rapporto tra mondo virtuale e mondo reale ha tutte le carte per essere definito ambiguo e l' estremismo politico-religioso, tematica più che mai attuale, e la cultura hacker possone eleggersi come rappresentanti.
In tutto il mondo si sta eseguendo quella che viene definita quotidianamente "azione di polizia internazionale contro il terrorismo", i movimenti nazionalisti ed estremisti facilmente sono socialmente condannati ( e spesso anche giuridicamente), gli hacker e l' hacking vivono nell' illegalità. Eppure in rete hanno un loro spazio in cui non solo propagandano le loro idee ma scambiano materiale e si organizzano per poter giungere in ogni angolo del pianeta.

Qui di seguito vengono brevemente presentati alcuni esempi di siti di gruppi terroristici famosi, di gruppi nazionalisti attualmente attivi, di gruppi rivoluzionari di destra e sinistra, siti dedicati all' hacking:


Gruppi terroristici, nazionalisti o rivoluzionari:

www.kahane.org Gruppo israeliano di estrema destra
Tupac Amaru Revolutionary Movement Solidarity Page Movimento rivoluzionario peruviano
www.iap.org Islamic association for Palestine
www.berlinet.de/eln Sito neonazista
www.ezln.net Sito dell' Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale messicano
www.nationalist.org Sito di propaganda nazionalista
Afrikaner Resistance
- Movement South Africa - awb@intekom.co.za
National Front - England - BritishNational - Front@hotmail.com
Ulster Democratic Unionists - Ulster - info@dup.org.uk
www.falange.es La falange spagnola
Freedom Front - South Africa - dalien@vryheidsfront.co.za

Hacking:

www.astalavista.com Motore di ricerca
oth.net Motore di ricerca
www.wtcracks.com Motore di ricerca
crackazoid.com Motere di ricerca
www.spaghettihacker.it Sito dedicato all' hacking
Darkside Sito dedicato all' hacking
www.hackerjournal.it Rivista on-line dedicata all' hacking

 

Questi siti dimostrano in modo palese come la rete offra una visibilità enorme e uno spazio in continua crescita alla propaganda di idee e gruppi emarginati, repressi o clandestini (legali e illegali) ai quali sarebbe impossibile raggiungere la massa della popolazione mondiale senza affrontare notevoli rischi. Ma, altrettanto chiaramente, dichiarano un aspetto fondamentale della Rete che è quello di presentarsi come uno spazio libero, in cui le voci che nel mondo reale vengono giudicate e delimitate, qui hanno la possibilità di presentasi in modo eguale a tutte le altre espressioni del pensiero e della cultura che l' uomo ha prodotto.

 

 

Inizio pagina - Home